ESSENZA DELL’UOMO ESERCIZIO

Società, eredità primitive e paura. Un brevissimo e laconico riassunto di ciò che l’uomo è. È arrivata l’ora di distruggere qualche nostro mito. Solitamente non vogliamo farlo, perché “poggiamo la nostra vita” su determinate credenze e abbiamo paura che il mondo ci cada addosso. Ma se state leggendo questo blog è perché volete svoltare nella vostra vita o sentite comunque la necessità di migliorarvi. Quindi non dovete temere di buttare giù delle vecchie colonne portanti, non temete di soffrire, perché se cercate qualcosa di nuovo e migliore avete bisogno di “purificarvi” di tutte le credenze tossiche e stupide che ognuno di noi nasconde dentro di sé. Uno sterminio completo di ciò che nel nostro corpo è dannoso. Con l’esercizio di oggi inizieremo una sorta di processo giudiziario, in cui metteremo sul banco degli imputati tanti comportamenti e credenze, dubbi… facciamo un po’ di grandi pulizie!

QUALI SONO LE PRESUNTE COLPE? QUALI SONO LE PROVE ? QUALE E’ LA VERITA’ VERDETTO
CREDENZE SOCIETA’ Studiare è importante per la vita Conosco tante persone che vivono bene senza aver studiato Io ho degli obiettivi più ambiziosi e studiare e migliorarsi ogni giorno è fondamentale per il successo NON COLPEVOLE
CREDENZE SOCIETA’
PAURE INSIGNIFICANTI Paura di essere rifiutato dalla donna che mi piace Perché se non mi prendo un rischio non potrò mai ottenere nulla Rischiare senza paura, casomai ci saranno altre mille occasioni di trovare anche donne più belle COLPEVOLE
PAURE INSIGNIFICANTI

 

 

 

 

 

 

 

 

EREDITA’ PRIMITIVE Guardare la tv dopo essere tornato da lavoro per rilassarmi In realtà guardando la tv il cervello si stanca ancora di più perché è impegnato nel vedere immagini colorate e a capire ciò che sta guardando Sarebbe meglio riposarsi un po’ semplicemente nel letto con occhi chiuso e poi magari fare un po’ di attività fisica per smaltire le tossine nel nostro corpo COLPEVOLE
EREDITA’ PRIMITIVE

 

Lo schema è semplice. Mettiamo in dubbio il tutto e poi “interroghiamo l’imputato”. Alla fine avremo un verdetto se le credenze siano esatte o meno. Non ne fate più di due per categoria per ora, perché la vostra testa ha bisogno di tempo per immagazzinare la mole di nuove informazioni.

 

QUALI SONO LE PRESUNTE COLPE? QUALI SONO LE PROVE ? QUALE E’ LA VERITA’ VERDETTO
CREDENZE SOCIETA’
CREDENZE SOCIETA’
PAURE INSIGNIFICANTI
PAURE INSIGNIFICANTI
EREDITA’ PRIMITIVE
EREDITA’ PRIMITIVE  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Society, primitive heritages and fear. A very short and laconic summary of what man is. It’s time to destroy some of our myths. We usually don’t want to do this, because “we rest our lives” on certain beliefs and we are afraid that the world will fall on us. But if you are reading this blog is because you want to turn in your life or feel the need to improve yourself. So you don’t have to worry about overthrowing old pillars, don’t worry about suffering, because if you’re looking for something new and better you need to “purify” yourself of all the toxic and stupid beliefs that each of us hides inside. A complete extermination of what is damaging in our bodies. With the exercise today we will start a sort of trial, in which we will put in the dock, so many behaviors and beliefs, doubts… let’s do some great cleaning!

 

WHAT ARE THE SUPPOSED FAULTS? WHAT IS THE EVIDENCE? WHAT IS THE TRUTH? VERDICT
BELIEFS OF SOCIETY Studying is important to life

 

 

 

 

 

 

 

I know so many people who live well without having studied I have more ambitious goals and studying and improving every day is fundamental for the success NOT GUILTY
BELIEFS OF SOCIETY

 

 

 

 

 

 

 

 

INSIGNIFICANT FEARS Afraid of being rejected by the woman I like

 

 

 

 

 

 

Because if I don’t take a risk I’ll never get anything Risk without fear, in case there will be thousand opportunities to find even more beautiful women GUILTY
INSIGNIFICANT FEARS

 

 

 

 

 

 

 

 

PRIMITIVE HERITAGES Watching TV after coming back from work to relax

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Actually in watching TV the brain gets tired even more because it is occupied in seeing colorful images and understand what is watching It would be better to rest a little simply in the bed with eyes closed and then maybe do some physical activity to dispose of toxins in our body GUILTY
PRIMITIVE HERITAGES

 

 

 

 

 

 

 

 

 

The pattern is simple. We question the whole thing and then we interrogate the “accused”. In the end we will have a verdict if the beliefs are accurate or not. You don’t make more than two per category per hour, because your head needs time to store the amount of new information.

 

WHAT ARE THE SUPPOSED FAULTS? WHAT IS THE EVIDENCE? WHAT IS THE TRUTH? VERDICT
BELIEFS OF SOCIETY  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BELIEFS OF SOCIETY  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INSIGNIFICANT FEARS  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INSIGNIFICANT FEARS  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRIMITIVE HERITAGES  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRIMITIVE HERITAGES  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ESSENZA DELL’UOMO

 

 

L’uomo è l’unico essere vivente con una particolare caratteristica: possiede la capacità di ragionare. Questo ci distingue dal resto degli animali: possiamo fare le nostre scelte seguendo il nostro pensiero e non necessariamente seguendo l’istinto. Ogni animale ha una particolare qualità, noi abbiamo il pensiero.

L’uomo è nato con tutte le caratteristiche per essere felice, eppure non riesce ad esserlo. Le cause sono molteplici, ma cercherò di elencare le più importanti:

  • LA SOCIETA’

Ognuno di noi nasce in un mondo in cui la vita ha già avuto inizio. In un certo senso, quando un bambino nasce si immette in un mondo già avviato. Come gli animali, ognuno di noi avrà (chi più chi meno) un processo di integrazione che permetterà di emulare chi ci circonda. Ma ciò che impariamo è giusto? Il problema nasce proprio qui. Difficilmente riusciamo a distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato (non che sia facile e non che esista una distinzione netta e oggettiva). Tendiamo, in un modo o nell’altro, a creare “colonne portanti” su informazioni non verificate. È più che normale, poiché analizzare ogni informazione richiederebbe troppo tempo. Inoltre anche se ci accorgessimo di “colonne scricchiolanti” faremo grande fatica a cambiarle, perché ciò potrebbe metterci in crisi, nonostante l’oggettività della questione.

  • EREDITA’ PRIMITIVE

L’essere umano, come ben sappiamo, deriva dalla scimmia. Nonostante l’evoluzione, tantissime caratteristiche sono rimaste imperniate in noi. Vi siete mai chiesti perché abbiamo determinati comportamenti?

Questi comportamenti sono purtroppo anacronistici e non richiedono una particolare capacità di discernimento. Ce ne sono due in particolare, l’egoismo e la pigrizia.

L’uomo agisce purtroppo solo per avere qualcosa in cambio, dai gesti più comuni a quelli più inconsueti. Anche ad esempio regalare denaro ad un povero ha il suo conguaglio, quello di essere ringraziato da chi lo riceve. Spesso anche aiutare un amico porta a sentirsi “in credito” nei suoi confronti. Questi atteggiamenti sono controproducenti, vanno abbandonati. Non abbiate un fine in ciò che fate. Ricordate che Uno è Tutto e Tutti siamo Uno. Il problema di un vostro compagno è anche il vostro (ci ritorneremo con una spiegazione più approfondita). LIBERATI DA QUESTA IDEA, fate gesti liberi senza un fine, come se li faceste per voi e, paradossalmente, se comprendete la liberalità del gesto, sarete ricompensati.

Abbiamo poi la pigrizia, che definisco “il più grande limite umano”. Sì, l’uomo è pigro. Molte volte vorremmo agire, ma non lo facciamo, perché il nostro corpo “trova il modo” per impedircelo. Il nostro corpo vuole raggiungere il maggior risultato con il minor sforzo possibile, perciò devia le nostre scelte dispendiose. “Wow, efficiente il nostro corpo” penserete, peccato che non distingua il benessere di lungo e breve termine. Per avere benefici di lungo termine dobbiamo sicuramente fare dei sacrifici particolari nella materia di nostro interesse. Sicuramente, se dopo la nostra giornata di lavoro ci lasciassimo andare sul divano senza muovere un dito per tutto il giorno, difficilmente riusciremo a costruirci un futuro migliore. Chiaramente il cervello fa in modo di risparmiare energie perché l’uomo primitivo per cacciare e vivere necessitava del minimo sforzo e del maggior risultato. Oggigiorno però questo comportamento è controproducente.

  • PAURA

Abbiamo paura. Metterci in gioco, rischia di farci fallire e il fallimento è secondo molti la peggior cosa che possa succedere, sia perché si verrà giudicati, sia perché si perderà fiducia nelle proprie capacità.

La paura è uno dei più grandi limiti ai nostri sogni. Non datele ascolto. Non tenete conto del giudizio di chi vi circonda. Chi giudica necessita di false proprie per giustificare i propri fallimenti. Abbiate il coraggio di sbagliare, solo gli errori possono portare a prendere le strade giuste.

 

ENGLISH VERSION

ESSENCE OF MAN

Man is the only human being with a particular characteristic: he has the capacity of thinking. This distinguishes us from the rest of the animals: we can make our own choices following our thinking and not necessarily following the instinct. Every animal has a particular quality, we have the thought.

The man was born with all the features to be happy, yet he cannot. The causes are many, but I will try to list the most important:

  • THE SOCIETY

Each of us is born in a world where life has already begun. In a certain sense, when a child is born, he enters a world already started. Like animals, each of us will have (who more or less) a process of integration that will allow to emulate those around us. But what we learn is right? The problem is born right here. We can hardly distinguish what is right from what is wrong (not that it is easy and not that there is a clear and objective distinction). We tend, in one way or another, to create “pillars” on unverified information. It’s normal, because analyzing all the information would take too long. Moreover, even if we notice “creaked columns” we will have great difficulty in changing them, because this could put us in crisis, despite the objectivity of the matter.

  • PRIMITIVE HERITAGES

The human being, as we all know, derives from the ape. Despite the evolution, a lot of features have remained in us. Have you ever wondered why we have certain behaviors? (For more information see chapter on “Inheritance of our ancestors”).

These behaviors are unfortunately anachronistic and do not require a particular capacity for discernment. There are two in particular, egoism and laziness.

Unfortunately, man acts only to have something in return, from the most common gestures to the most unusual. Even for example giving money to a poor person has his own “balance”, that of being thanked by those who receive it. Often also helping a friend leads to feel “in credit” for him. These attitudes are counter-productive, they must be abandoned. Do not have a purpose in what you do. Remember that one is everything and we are all one. The problem of your partner is yours too (we will be back with a more deepened explanation). BE FREE FROM THIS IDEA, make free gestures without a purpose, as if you did them for yourself and, paradoxically, if you understand the liberality of the gesture, you will be rewarded.

Then we have laziness that I call “the greatest human limit”. Yes, the man is lazy. Many times we would like to act, but we don’t do it, because our body “finds the way” to prevent us. Our body wants to achieve the greatest result with the a least effort, so it diverts our costly choices. “Wow, efficient our body” you will think, pity that it doesn’t distinguish the wellness of long and short term. To have long-term benefits we must certainly make special sacrifices in the matter of our interest. Surely, if after our day of work we let go on the couch without moving a finger for all the day we can hardly build a better future. Clearly the brain makes sure to save energy because the primitive man, to hunt and live, needed the slightest effort and the greatest result. But nowadays this behavior is counter-productive.

  • FEAR

We’re scared. Putting ourselves in the game is a risk that can make us fail and according to many failure is the worst thing that can happen, either because you will be judged, or because you will lose confidence in your abilities.

Fear is one of the greatest limits to our dreams. Don’t listen to it. Do not take into account the judgment of those around you. Judges need  falsities to justify their failures (see chapter “The opinion of others often does not count”). Have the courage to make a mistake, only mistakes can lead to take the right paths.

ESERCIZIO “Il segreto del successo”

Il nostro istinto ci porta sempre verso la sicurezza. Chiunque vorrebbe delle entrate certe, come un lavoro a tempo indeterminato. Se il vostro obiettivo è la vostra realizzazione e il raggiungimento del successo, la concezione della “sicurezza” non deve essere presa in considerazione. Come abbiamo visto, per adattarsi bisogna cambiare in fretta, bisogna adattarsi in ogni modo. Non possiamo più fidarci nel giro di pochi anni di ciò che davamo per certo. L’obiettivo di oggi è quello di imparare a creare nuove convinzioni e distruggere certezze ormai inutili. È difficile, perché le persone tendono ad “appoggiarsi” sulle certezze, in modo che il resto si possa collegare. È come se ognuno nella mente avesse dei palazzi che si costruiscono dalle fondamenta. Queste basi sono le nostre certezze più profonde. Dobbiamo imparare a cambiare questa concezione. Altrimenti quando una nostra certezza ormai superata non è più idonea, vedremmo cadere l’intera struttura su di noi, distruggendo la nostra vita. È questo il motivo per cui le persone sono diffidenti al cambiamento. Cerchiamo di vedere il tutto come un palazzo ma in 2D, ovvero disegnato in matita su un foglio: in ogni momento possiamo prendere la gomma e cancellare ciò che non serve più e sostituirlo, anche ciò che è disegnato alla base. Questa lunga introduzione all’esercizio è parte dell’esercizio stesso, perché la cosa più importante è che bisogna APRIRSI AL CAMBIAMENTO. Non bisogna mai essere certi di un’idea, bisogna esserne convinti. Se ad esempio credete in Babbo Natale, credeteci veramente, ma se un giorno scoprirete che non esiste, non dovete rimanere sbalorditi, dovrete accettarlo e andare avanti, come se fosse una notizia di poco conto. Ora vi farò un esempio: una credenza antica è che se si hanno circa 200-300 mila euro da investire, il miglior modo per farlo è acquistando un immobile, per esempio una seconda casa. NON È VERO. Facendo diversi conti, fra tasse varie e manutenzione, conviene maggiormente fare investimenti a basso rischio che con lo stesso denaro e con un lavoro e con un impiego di tempo molto minore, risulta più redditizio.

 

Cattura

Lo schema è semplice. Chiedersi il perché della vecchia credenza non è più adatta e perciò bisognerà capire perché la nuova è quella da dover seguire. L’ultima colonna è fondamentale per capire se ciò che dite è ciò che in realtà credete. Magari anche se dimostrassero che Babbo Natale non esistesse, magari continuereste a credere che viva nascosto in qualche Igloo al Polo Nord. È fondamentale vedere se siano state superate le vecchie credenze, perché anche se ci crederete un po’, queste non vi abbandoneranno. Allenatevi un po’, sarà importante quando dovrete cambiare, dovrete dunque essere mentalmente pronti. Ognuno di noi ha credenze enormi che crede tali, ma che ormai non sono più adatte. PRENDETELE E DISTRUGGETELE, buon divertimento!

Cattura

ENGLISH VERSION

EXERCISE OF “The secret of success”

Our instincts always lead us to security. Anyone would want some definite revenue, like a permanent job. If your goal is your accomplishment and the achievement of success, the concept of “safety” should not be taken into account. As we have seen, to adapt you have to change quickly, you have to adapt in every way. We can no longer trust in a matter of years of what we were giving for sure. Today’s goal is to learn to create new beliefs and destroy certainties now useless. It’s difficult, because people tend to “lean” on certainties, so that the rest can be connected. It is as if everyone in the mind had palaces that build from the foundations. These bases are our deepest certainties. We have to learn to change this conception. Otherwise, when our certainty is no longer appropriate, we would see the whole structure falling on us, destroying our lives. That’s why people are wary of change. We try to see the whole as a palace but in 2D, or drawn in pencil on a sheet: at all times we can take the rubber and erase what is no longer needed and replace it, even what is drawn at the base. This long introduction to exercise is part of the exercise itself, because the most important thing is that you have to open up to change. You should never be sure of an idea, you have to be convinced. If for example you believe in Santa Claus, really believe, but if you find out that he doesn’t exist, you must not be stunned, you must accept and go on, as if it were a little news. Now I’ll give you an example: an ancient belief is that if you have about 200-300 thousand euros to invest, the best way to do this, is to buy a property, for example a second home. That’s not true. By making different accounts, between various taxes and maintenance, it is better to make low-risk investments that with the same money and with a job and with a very minor use of time, is more profitable.

Cattura.JPG

The pattern is simple. Wondering why the old belief is no longer appropriate and therefore must understand why the new is the one you have to follow. The last column is fundamental to understand if what you say is what you actually believe. Maybe even if they showed that Santa didn’t exist, you might just keep believing that he lives in an Igloo at the North Pole. It is essential to see if the old beliefs have been overcome, because even if you believe it a little, they will not abandon you. Practice it, it will be important when you have to change, so you must be mentally ready. Each of us has huge beliefs that believe such, but which are now no longer suitable. TAKE THEM AND DESTROY THEM, enjoy!

Cattura.JPG

SEGRETO DEL SUCCESSO

La pubblicazione della Teoria dell’evoluzione, elaborata da Darwin nel 1859, fu una delle scoperte che sconvolse maggiormente la società del XIX secolo. Già in precedenza, nei primi decenni dell’Ottocento, il zoologo e botanico francese J.B. Lamarck, avanzò inutilmente perché in assenza di prove, l’idea dell’evoluzionismo, secondo il quale, tutti i caratteri che un individuo acquista durante il corso della sua vita, possono essere trasmessi ai suoi futuri discendenti. Tuttavia, dopo che Darwin ebbe raccolto numerosi campioni da analizzare durante i suoi viaggi, elaborò quella che sarebbe diventata la scoperta più significativa di tutti i tempi, cioè la teoria dell’evoluzione della specie che implica una discendenza comune per tutti gli esseri viventi ad evoluzione graduale (il cosiddetto Mutazionismo). La sua fama crebbe soprattutto quando avanzò la teoria della selezione naturale che implica lo sviluppo di una grande quantità di individui, i quali vengono selezionati secondo il criterio della sopravvivenza del più forte. Queste teorie furono successivamente riprese nel corso del XX secolo per “giustificare”, per così dire, il fenomeno storico che sconvolse l’intero secolo: il Nazismo.
Per Charles Darwin, l’evoluzione della specie avviene come risultato di caso e necessità. Le specie nei secoli, si sono modificate ed estinte. Darwin attribuisce al cambiamento geografico il ruolo di agente primario nella genesi delle variazioni e all’isolamento geografico lo stesso ruolo nel consolidamento delle differenze specifiche. Il sistema è caratterizzato complessivamente da una grande dinamicità: le popolazioni sono collocate nel tempo e nello spazio, competono tra loro e si adattano alle nuove condizioni ambientali, si espandono e si ritirano. La principale novità concettuale introdotta da Darwin negli anni successivi fu il ridimensionamento dell’importanza dei fattori geologici e l’aggiunta di quello che egli chiamò ‘il principio di divergenza’.
L’essere umano è una specie, non lo dimentichiamo. Con il passare prima dei millenni e poi dei secoli, l’uomo è cambiato sempre di più. La cosa assurda è che l’uomo cambia in continuazione, ma non con la stessa intensità. È assurdo, ma i cambiamenti che ha avuto l’uomo negli ultimi cinquant’anni sono più grandi di quelli che si sono avuti in milioni di anni di evoluzione.
La linea evolutiva dell’uomo si è separata da quella delle scimmie antropomorfe almeno sette milioni di anni fa (secondo alcuni forse anche 13 milioni di anni fa). I primi nostri antenati capaci di camminare in posizione eretta furono le australopitecine, di cui la più nota è Australopithecus afarensis, la specie di Lucy, uno dei fossili più celebri del mondo (risalente a 3,2 milioni di anni fa). Il fossile più antico attribuibile a un membro del nostro genere, Homo sapiens, ha circa 2,8 milioni di anni. Il fuoco fu scoperto in un periodo fra gli 1,8 milioni agli 800 mila anni fa. Secondo una teoria, l’invenzione della cottura ci avrebbe permesso di ricavare più energia dalla carne, alimentando la prodigiosa crescita del nostro cervello. Le grandi dimensioni del cervello e l’abilità delle mani sarebbero a loro volta stati i prerequisiti dello sviluppo delle altre caratteristiche che distinguono l’essere umano dagli altri animali, come il linguaggio complesso, l’arte e l’agricoltura, tutti tratti emersi negli ultimi 100 mila anni.
Catturahgj
Poi il primo stato sorse solamente nel 3200 a.C., il regno di Elam (attuale Iran). La prima forma di repubblica democratica ci fu a parte degli ateniesi solo qualche secolo dopo. Poi un impero dopo l’altro fino alla fine del XVIII secolo e infine, molto velocemente, prima e seconda rivoluzione industriale. Poi a meno di cinquant’anni nella seconda metà del novecento sono cambiate tutte le abitudini dell’uomo. Siamo nel nuovo millennio da venti anni scarsi e ogni anno ci troviamo davanti ad enormi cambiamenti, sempre più grandi e sempre più immensi.
Non voglio divagare ulteriormente. Ho fatto questa lunghissima (e spero interessante) introduzione per dimostrare come il mondo intorno a noi cambi di continuo. Questo significa che gli “uomini statici”, che non avranno la capacità di adattarsi, si “estingueranno”. Non nel vero senso della parola naturalmente. Chi non avrà la capacità di adattarsi in un mondo che corre velocemente, rischierà di rimanere indietro, e chi rimane indietro non può avere successo. Oggi il successo si può definire come la capacità di adattamento al mondo che permuta. È fastidioso non solo da sentire, ma anche da dire, ma tutto ciò che potremmo aver imparato nel nostro passato potrebbe non servirci, tutto ciò che abbiamo imparato in università potrebbe essere inutile, il lavoro che abbiamo fatto per anni non verrà più preso in considerazione. Non sto delineando scenari apocalittici, anzi vi sto aprendo le strade per il vostro successo futuro. L’essere umano ricerca sempre certezze. È questo che lo rovina al giorno d’oggi. Cerchiamo riferimenti, sicurezze, stabilità, ma tutto ciò non esiste, anzi, non esiste più. L’uomo di per sé è avverso al rischio, al cambiamento, al pericolo e alla novità. Finché non ci libereremo di questa concezione statica non riusciremo a raggiungere la ricchezza spirituale, mentale e finanziaria. Il dogma del ventunesimo secolo è l’instabilità.
Anche io feci questo errore nel mio passato, non riuscivo ad essere felice e realizzato, perché in continuazione cercavo punti di riferimento al di fuori di me. Per questo sono arrivato a capire che la felicità è dentro di noi, noi siamo l’unico punto di riferimento per eccellenza che dobbiamo avere, solo così potremo riuscire ad essere in armonia con noi stessi, con gli altri e con l’Universo.
Non temete niente, nessuno. Abbiate il coraggio di affrontare in continuazione l’ignoto, perché se vi concentrerete sul successo e agirete nel modo giusto, è oggettivamente impossibile che voi non raggiungiate il vostro obiettivo, qualunque esso sia.
ENGLISH VERSION
THE SECRET OF SUCCESS

The publication of the theory of evolution, elaborated by Darwin in 1859, was one of the discoveries that greatly upset the society of the nineteenth century. Already previously, in the early decades of the nineteenth century, the French zoologist and botanist J.B. Lamarck, advanced unnecessarily because in the absence of evidence, the idea of evolutionism, according to which, all the characters that an individual acquires during the course of his life, can be transmitted to its future descendants. However, after Darwin had collected several samples to analyze during his travels, he elaborated what would become the most significant discovery of all time, that is the theory of evolution of the species implying a common offspring for all Living beings with gradual evolution (the so-called mutationism). His fame grew above all when he advanced the theory of natural selection, which implies the development of a large number of individuals, who are selected according to the criterion of survival of the fittest. These theories were later resumed in the course of the twentieth century to “justify”, so to speak, the historical phenomenon that shook the whole century: Nazism.

For Charles Darwin, the evolution of the species takes place as a result of occurrence and necessity. The species over the centuries, have changed and extinguished. Darwin attaches to the geographic change the role of primary agent in the genesis of the variations and the geographical isolation the same role in the consolidation of the specific differences. The system is characterized altogether by a great dynamism: the populations are placed in time and space, compete with each other and adapt to the new environmental conditions, expand and withdraw. The main conceptual novelty introduced by Darwin in the following years was the scaling down of the importance of geological factors and the addition of what he called ‘ the principle of divergence ‘.

The human being is a species, do not forget it. With the passing of the millennia and then the centuries, the man has changed more and more. The absurd thing is that the man changes continuously, but not with the same intensity. It is absurd, but the changes that man has had over the last fifty years are greater than those that have been in millions of years of evolution.

The evolutionary line of man was separated from that of the anthropomorphic monkeys at least seven million years ago (according to some maybe even 13 million years ago). The first of our ancestors able to walk upright were the australopithecines, of which the most famous is Australpid afarensis, the species of Lucy, one of the most famous fossils in the world (dating from 3.2 million years ago). The oldest fossil attributable to a member of our genus, Homo sapiens, has about 2.8 million years. The fire was discovered in a period between 1.8 million to 800,000 years ago. According to one theory, the invention of cooking would allow us to derive more energy from the flesh, feeding the prodigious growth of our brains. The large size of the brain and the ability of the hands would in turn be prerequisites for the development of the other characteristics that distinguish the human being from other animals, such as complex language, art and agriculture, all traits emerged in the last 100,000 years.

 

grafico

Then the first state arose only in 3200 BCE, the reign of Elam (current Iran). The first form of Democratic Republic was there for the Athenians only a few centuries later. Then one empire after another until the end of the eighteenth century and finally, very quickly, first and second industrial revolution. Then less than fifty years in the second half of the twentieth century have changed all the habits of man. We have been in the new millennium for twenty years and every year we are faced with enormous changes, ever bigger and more and more immense.
I don’t want to digress further. I have made this very long (and hopefully interesting) introduction to demonstrate how the world around us changes continuously. This means that “static men”, who will not have the ability to adapt, will “extinguish”. Not in the true sense of the word of course. Who will not have the ability to adapt in a world that runs fast, will risk to stay behind, and those who stay behind can not succeed. Today, success can be defined as the ability to adapt to the world. It’s annoying not only to hear, but also to say, but all we could have learned in our past might not serve us, everything we learned in college could be pointless, the work we’ve done for years will no longer be taken in consideration. I am not outlining apocalyptic scenarios, indeed I am opening the streets for your future success. The human being always seeks certainties. This is what ruins him today. We look for references, securities, stability, but everything does not exist, indeed, no longer exists. Man by itself is averse to risk, change, danger and novelty. Until we get rid of this static conception we will not achieve spiritual, mental and financial wealth. The dogma of the twenty-first century is instability.
I also made this mistake in my past, I couldn’t be happy and realized, because I was constantly looking for landmarks outside of me. For this reason I have come to understand that happiness is within us, we are the only point of reference par excellence that we must have, only in this way we will be able to be in harmony with ourselves, with others and with the universe.
Don’t fear anything, nobody. Dare to face the unknown all the time, because if you focus on success and you act in the right way, it is objectively impossible that you will not reach your goal, whatever it may be.

ESERCIZIO “FASI E TIPI DI ESSERE UMANO”

Prendete un foglio di carta e tracciate una linea a metà del foglio per creare due colonne. Nella prima colonna scrivete cosa di vi piace del mondo, tutto ciò che vedete di bello, nell’altra scrivete tutte le cose che vi fanno schifo.
Spero vi sia bastato, altrimenti prendete un altro foglio (sempre diviso in tabella). Ora, affianco ad ogni frase metteteci cosa in contrapposizione c’è di bello (vedi nell’esempio come fare).
fasi 1
Dopo aver fatto questo, prendi una penna (ti consiglio di stampare il documento per comodità) e cancella con forza la parte negativa e leggi quella positiva respirando molto profondamente e prova gratitudine per l’esistenza di tale cosa. Non farlo in maniera passiva, mettici tanto impegno. Se senti di esserti distratto e non ti senti convinto del risultato, rifallo nuovamente, finché ti sentirai molto meglio.
fasi 2
Vi sentite meglio? Almeno un po’? Se non vi sentite più felici e alleggeriti rifatelo (NON PENSATE SIA TEMPO PERSO, VI DO LA MIA PAROLA D’ONORE).
Questo esercizio è il preludio del pensiero positivo che pian piano impareremo insieme a conoscere. Non temere se non vedi risultati immediati. Non lo fare una sola volta, ripeti l’esercizio ogni tanto, soprattutto quando ti senti giù di morale, è una potentissima medicina che vi offro gratis.
Siamo solo all’inizio!
ENGLISH VERSION
Take a sheet of paper and sketch a line in the middle of the sheet to create two columns. In the first column you write what you like about the world, everything you see beautiful, in the other write all the things that suck at you.
I hope there was enough, otherwise take another sheet (always divided into the table). Now, next to each sentence put something in contrast there is beautiful (see in the example how to do)
After doing this, take a pen (I suggest you print the document) and forcefully delete the negative part and read the positive one breathing very deeply and feels gratitude for the existence of this thing. Don’t do it in a passive way, put a lot of effort into it. If you feel distracted and don’t feel convinced of the result, do it again, until you feel better.
Do you feel better? A little? If you do not feel happier do it again (do not think it is lost time, I give you my word of honour).
This exercise is the prelude of positive thinking that we will slowly learn together. Don’t worry if you don’t see immediate results. Don’t do it once, repeat the exercise sometimes and overall, especially when you feel down, it is a very powerful medicine that I offer for free.
We’re just beginning!

Fasi e tipi di essere umani

Ci sono persone e persone. Non sono tutte uguali. L’avrete notato anche voi. Innanzitutto ci sono quelle persone un “po’ stupidelle” che sono sempre felici. “Beati loro” penserete, “non hanno i miei problemi e i miei pensieri”. Persone di questo tipo hanno il lusso di stare bene, perché non sviluppano quel pensiero critico che a primo impatto ci fa sembrare il mondo veramente brutto. Loro vivono un’esistenza tranquilla, superficiale ma felice, che è il fine ultimo della nostra esistenza.

Io come voi, prima di iniziare il mio miglioramento personale, appartenevamo ad una seconda categoria di persone, quelle più introspettive…. Le persone più riflessive tendono a rimuginare in continuazione su domande indefinibili (senso della vita ad esempio). Questi tendono a vedere tutte le cose negative nel mondo. Se siete sempre tristi non siete stupidi, anzi! Se vedete parte di voi in questa descrizione non temete, significa che siete persone intelligenti. Per anni ho cercato di avere una vita migliore senza mai riuscirci. Non stavo bene ed ero una persona tristissima e sempre nervosa. Legavo difficilmente rapporti e quando lo facevo diventavano immediatamente tossici. Nel libro che citerò nei righi successivi ho raccontato parte dei miei cambiamenti e come alla fine sia riuscito a trovare la Verità.

Ho capito tanto sulla vita, ho svelato ciò che penso sulla vita nel mio primo libro “Piacere oggi Sono”, ho imparato ad amare la vita e ora sono la persona più felice del mondo. Questo blog è per voi, perché voglio che siate soddisfatti della vostra esistenza, che raggiungiate i vostri obiettivi. Non dimenticate mai che di denaro ce n’è in abbondanza per tutti. Non siate competitivi fra voi, amate e aiutate il prossimo senza cercare nulla in cambio attraverso dei gesti liberi e svincolati da qualsiasi fine. Esprimete i vostri sogni, e siate certi che questi si realizzeranno, apritevi al mondo per accettare ciò che avete chiesto. Non dimenticate mai che siete liberi: potete esprimere qualsiasi giudizio su questi pensieri, potete amarli, odiarli e sconsigliarli a chiunque. Dipende tutto da quanto si è disposti e determinati per una vita migliore. Finché non sarete pronti, tutte le parole del mondo saranno inutili, ma vi prometto con una percentuale del 100% che se sarete pronti, questo blog può sicuramente cambiare la vita.

Restate collegati…domani mattina pubblicherò l’esercizio pratico attinente a questo nuovo testo!

ENGLISH VERSION

PHASES AND DIFFERENT TYPES OF HUMAN BEINGS

There are people and people. They’re not all the same. You noticed it too. First of all there are those people a “little stupid” who are always happy. “Blessed are they!” you will think, “They have not my troubles and my thoughts.” This type of people have the luxury of being well, because they don’t develop that critical thinking that at first glance makes us perceive an ugly world. They live a quiet, superficial but happy existence, which is the ultimate goal of our existence.

I was like you. Before starting my personal improvement, I belonged to a second category of people, introspective and intelligent. The most reflective people tend to constantly brood on undefinable questions (meaning of life for example). These tend to see all the negative things in the world. If you’re always sad, don’t worry, you’re not stupid! If you see part of you in this description, have not fear, it means that you are intelligent. For years I have tried to have a better life without any success. I was not well and I was a very sad person and always nervous. I used to start hard relationships and when I did it, they immediately became toxic. In the book that I will mention in the subsequent pages, I have told part of my changes and how in the end I managed to find the truth.

I have understood so much about life, I have revealed what I think about the meaning of life in my first book “Pleasure Today I Am”, I learned to love life and now I am the happiest person in the world. This blog is for you, because I want you to be satisfied with your existence in order to reach your goals. Never forget that the world is plenty of money for everyone. Do not be competitive among you, love and help your neighbor without seeking anything in return through free gestures and released from any purpose. Express your dreams, and be assured that these will certainly be fulfilled, open yourselves to the world to accept what you have asked for. Never forget that you are free: you can express any judgement about these thoughts, you can love, hate and advise them to anyone. It all depends on how much you are willing and determined to have a better life. Until you are ready, all the words of the world will be useless, but I promise you with a percentage of 100% that if you are ready, this blog can definitely change your life.

BE CONNECTED…TOMORROW I’LL PUBLISH THE EXERCISE OF THIS NEW ARTICLE!!

LA CHIAVE DELLA VITA E DEL SUCCESSO

Hai un sogno? Vuoi raggiungerlo? Vuoi essere felice? Queste sono le domande che ognuno di noi ha dentro di sé, ma che non ha mai il coraggio di prendere sul serio. “Tutto è difficile, sono poche le persone che raggiungono i propri sogni. Sono persone fortunate”, questo pensano molti. Vi posso assicurare che non è vero. Da anni cerco di capire che cosa sia distinguere le persone di successo dalle altre. Alcuni credono sia per la fortuna, alcuni pensano sia per l’intelligenza e altri attribuiscono tutto al carattere. In realtà nessuna di queste è corretta. È la mentalità a distinguere la persona realizzata da quella frustrata, a distinguere quella ricca da quella povera. C’è chi ha la fortuna di nascere con una mentalità ben indirizzata, ma la maggior parte della gente evolve la propria mentalità attraverso le esperienze, facendosi influenzare dalla società, insistendo con alcune abitudini. È la mentalità che ci impedisce di raggiungere ciò che veramente vogliamo. Ho una bella notizia per voi! La mentalità si può cambiare e con il tempo e la pazienza si può assumere la giusta mentalità per il successo. Molti già la conoscono, è intuibile, ma in pochissimi la sanno applicare (non per nulla le persone di successo sono sempre una piccola percentuale). È come se molti conoscessero la strada, ma si trovassero bloccati davanti ad un’enorme muraglia. Davanti a noi però, abbiamo un grande portone. La grande porta è imponente, fatta di acciaio e possiamo vedere oltre. Vediamo le cose belle della vita che non riusciamo in nessun modo a raggiungere. Ho un’altra bella notizia, il portone in realtà ha una serratura, quindi avete bisogno solamente di una chiave! Questo è lo scopo del mio blog, darvi la chiave della vita per farvi raggiungere tutto ciò che desiderate. Tutte le cose che sognate sono accessibili, sono raggiungibili. Il problema è che vi sentite incastrati dietro a questa enorme porta. La felicità è a portata di mano.

Questo blog non è come una classica pubblicità come “Volete diventare ricchi? Clicca qui è facilissimo!”. Assolutamente no! Io vi aiuterò ad avere tutti gli strumenti necessari, ma sarete voi a dover lavorare con costanza per potervi realizzare.

Vuoi cambiare la tua vita in meglio? Se lo vuoi fare, sei sulla strada giusta. Io credo che ogni persona abbia diritto alla felicità e sono convinto di aver capito come si possa essere veramente felici e realizzati. Ripeto spesso che la vita è una e va vissuta al meglio. Ognuno di noi ha il diritto di vivere nell’abbondanza, svegliandosi ogni mattina e facendo ciò che ha deciso di fare. Il lavoro dei vostri sogni DEVE essere il vostro lavoro. La vita dei vostri sogni DEVE essere la vostra vita. Anche se non ne siete consapevoli, ognuno di voi ha fatto delle scelte e quello che siete oggi dipende dalle vostre scelte. Però ho una meravigliosa notizia. La vita “non ha memoria”: tutto ciò che è nel passato, rimane nel passato. Potete solamente plasmare il vostro presente e il vostro futuro, tutto ciò che è successo prima non ha importanza.

Il pensiero comune è quello di pensare “Sì, poi appena avrò tempo, leggerò questo blog”; “Quando ho tempo ci darò un’occhiata”. Per questo motivo ho strutturato il blog mettendo un solo articolo a settimana, con un testo che si legge in meno di cinque minuti, in modo che dei concetti apparentemente difficili e discutibili possano diventare chiari. Inoltre un’altra difficoltà che ho trovato da parte delle persone è di comprendere bene un concetto, ma poi di non riuscire a prenderlo in considerazione nella vita reale. Poi ovviare anche a questo problema, per e-mail vi manderò un esercizio pratico. Questo vi aiuterà certamente ad iniziare ad applicare pian piano i singoli consigli alla vostra vita, riuscendo giorno per giorno a migliorarvi. Con pochissima fatica potrete migliorare notevolmente parti della vostra vita, ma è fondamentale una cosa: agire. Finché non agirete, finché non dedicherete un po’ di tempo alla vostra crescita e a voi stessi, non potrete essere veramente felici.

Posso capire che in molti saranno diffidenti. Ma pensateci bene, non avete nulla da perdere! Il blog è completamente gratis. E io non ho nulla da guadagnare, visto che non prendo un soldo per fare tutto questo. Il mio scopo è quello di aiutare le persone. Non siate scettici, esiste solo un modo per sapere se una cosa funziona o non funziona:

PROVARE!!
 
ENGLISH VERSION
THE LIFE AND SUCCESS’ KEY
 
Do you have a dream? Do you want to reach it? Do you want to be happy? These are the questions that each of us asks to himself, but he never has the courage to take it seriously. ” Everything is difficult, there are few people who reach their dreams. They’re lucky people”,think many of you. I can assure you that it is not true. For years I tried to distinguish successful people from others. Some believe it’s for luck, some think it is for intelligence and others attribute everything to the character. In fact none of them is correct. It’s the mentality that distinguishes the realized person by the frustrated one, to distinguish the rich from the poor one. There are those who are fortunate enough to be born with a well-addressed mentality, but most people evolve their mentality through experiences, becoming influenced by society, insisting with some habits. It is the mentality that prevents us from achieving what we really want. I have good news for you! The mentality can change and with time and patience you can assume the right mindset for success. Many already know it, it’s perceivable, but few people know how to apply it (not for nothing the successful people are always a small percentage). It is as if many people knew the way, but they were stuck in front of a huge wall. In front of us, however, we have a big door. The big door is imposing, made of steel and we can see over. We see the beautiful things in life that we can’t achieve in any way. I have another good news, the door actually has a lock, so you only need a key! This is the purpose of my blog, give you the key to life to make you achieve everything you want. All the things you dream about are accessible, they are reachable. The problem is that you feel stuck behind this huge door. Happiness is on hand.
This blog is not like a classic advertisement like “Do you want to get rich? Click here is very easy! “. Absolutely not! I will help you to have all the necessary tools, but you will have to work with constancy to be able to realize.
Do you want to change your life? If you want it, you’re on the right track. I believe that every person has the right to happiness and I’m convinced that I understood how we can be truly happy and fulfilled. I often repeat that life is one and must be lived. Each of us has the right to live in abundance, waking up every morning and doing what he has decided to do. The work of your dreams must be your job. The life of your dreams must be your life. Even if you are not aware of it, each of you has made choices and what you are today depends on your choices. But I have wonderful news. Life “has no memory”: all that is in the past, it remains in the past. You can only shape your present and your future, everything that has happened before does not matter.
The common thought is to think “yes, then as soon as I have time, I’ll read this blog”; “When I have time I’ll take a look.” For this reason I structured the blog by putting a single article per week, with a text that you can read in less than five minutes, so that seemingly difficult and questionable concepts can become clear. Moreover, another difficulty that I have found on the part of people is to understand a concept well, but then to not be able to take it into account in real life. Then there will be a remedy for each problem, by e-mail I will send you a practical exercise. This will certainly help you to start to apply the individual advice to your life slowly, succeeding day by day to improve yourself. With very little effort you can greatly improve parts of your life, but one thing is fundamental: acting. Until you act, until you dedicate some time to your growth and yourself, you cannot be truly happy.
I can understand that many will be wary. But think about it, you have nothing to lose! The blog is completely free. And I have nothing to gain, since I don’t take a penny to do all this. My goal is to help people. Do not be skeptical, there is only one way to know if something works or does not work:
TO TRY!!

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora